L’ascensore

By | 18/06/2017

Modern elevator with opened doors - 3d illustration

Ero sposata con un uomo più grande di me di 20 anni, che volete che vi dica, errore di gioventù.
Una volta era molto premuroso e gentile, ma negli ultimi anni era diventato sempre più distante e scortese, pensava solo al lavoro e no c’era quasi mai.
Il sesso, giusto se era indispensabile, ma la maggior parte delle volte mi rifiutava.
Eppure ci provavo ad essere carina:
“Dai amore, mi fai due coccole oggi? Hai un po’ di tempo per me???”
No. Questa era la risposta standard.
Non riuscivo più ad andare avanti in questo modo. Ho provato a parlargliene ma nulla, come se non esistessi.
Così, mi venne in mente di fargliela pagare e fargli capire cosa si perdeva.
Ero e sono una bella donna, una terza di seno ed un sedere davvero grosso e sodo.

Una mattina lo accarezzo a letto, facciamo colazione e mi faccio trovare sul divano solo con il perizoma…
“Ho una voglia di te…. Incredibile!”

“Ma sei matta? Rivestiti che prendi freddo, io devo andare a lavoro. Forse, se mi andrà, ne riparliamo stasera!”
“Adesso basta! Vattene a fare in culo! Io ho voglia di scopare e scopo! Con o senza di te!

Si infilò nell’ascensore senza neanche pensarci due volte. Abitiamo al quinto piano e casualità volle che andò via l’elettricità nel condominio.
Restò bloccato in ascensore ed io in perizoma sulle scale….

Scese un ragazzo a piedi…

“Problemi signorina?”
“Si, ho la figa in fiamme e voglio scopare. Che ne dici? Così faccio capire a quel cazzone di mio marito cosa si perde!”

L’ascensore era ferma due piani più sotto e mio marito sentiva tutto.

Il ragazzo iniziò a leccarmi la figa e poi me lo mise in bocca senza esitare, la situazione era così peccaminosa che mi sentivo bagnatissima….
Iniziai a succhiarglielo con molta molta brama.

“Ahhh amore, che cazzo duro che ha questo ragazzo, ha un sapore buonissimo!!”
“Cara ma cosa dici? Smettila, te ne farò pentire!”

Presi QUESTO e QUESTO da casa e chiesi al ragazzo di frustarmi ed infilarmelo in vagina. Finalmente potevo usare i miei giocattoli con qualcuno!

“Ahhhh siiiii cazzo, siiii!”
“Amoreeee, mi sto facendo frustare!”

Il sex toy vibrava sul mio clitoride e mi faceva impazzire. Lo volevo dentro!

Mi girai alla pecorina e mi feci penetrare! Che cazzo enorme!

“Ahhhh siiii amoreeee, mi sentiiii? Lui si che mi sa sfondare la figaaaa! Ahhhh siiii, come godooooo!
“Sei una troia, me la pagherai!!!”

Ci buttammo a terra e lo cavalcai per poi farmela sfondare di lato…..

“Sto venendo caro, ahhhh sto venendo…. Mi faccio sborrare in bocca….. ahhhhhh!”

Un orgasmo mai provato mi fece esplodere da dentro! Mi abbassai e presi in bocca tutto il seme del ragazzo, pazzo di piacere.
Lo ingoiai fino all’ultima goccia quando tornò la corrente elettrica.
Ci rivestimmo rapidamente e tornai in casa, dopo aver lasciato il mio numero al ragazzo.

Mio marito tornò in casa furioso: “Maledetta troiaaaaa!”
“Caro calmati, era solo uno scherzo per vendicarmi! Non trascurarmi più!”

L’idiota ci aveva creduto…. Da oggi mi sarei data da fare. Mooooolto da fare

Ultime Ricerche: